MENU

Prestigioso riconoscimento per Paolo Liverani

Il direttore del SAGAS Unifi nominato socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei per la classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche

Prestigioso riconoscimento per Paolo Liverani

Paolo Liverani è stato nominato socio Corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei per la classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche (Categoria II, Archeologia). La cerimonia di investitura è in programma venerdì 11 novembre, a Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Docente ordinario di Topografia dell’Italia, Liverani è direttore del Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo e membro del Senato accademico.

È inoltre membro di numerose accademie italiane e straniere tra cui l’Academia Europaea, membro della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, del Comitato scientifico del Museo Nazionale Romano.

Ha curato diverse mostre – tra cui I Colori del Bianco (Città del Vaticano 2004) e Laocoonte e la fondazione dei Musei Vaticani (Città del Vaticano, 2006) – e organizzato convegni internazionali, tra cui due edizioni della International Round Table on Polychromy in Ancient Sculpture and Architecture (Firenze 2015-Roma 2022).

Ha al suo attivo circa 350 pubblicazioni tra monografie, articoli, saggi e contributi in cataloghi.

I suoi interessi scientifici spaziano dalla topografia antica di Roma e dell’Italia centrale, alla scultura romana – con una attenzione all’arte di rappresentanza imperiale e alla policromia. Ha coltivato gli studi relativi alla storia delle collezioni e dell’archeologia nell’Urbe, ma riserva una speciale attenzione al periodo tardoantico e paleocristiano e al rapporto tra testo e immagine.

I principali progetti internazionali a cui attualmente partecipa a nome dell’Università di Firenze sono il progetto ERCRome Transformed: Interdisciplinary analysis of political, military and religious regenerations of the city’s forgotten quarter C1-C8 CE, assieme all’Università di Newcastle, alla British School di Roma e all’Istituto per le Scienze del Patrimonio Culturale del CNR, e il Falerii Novi Project, condotto dalla British School at Rome in collaborazione con le Università di Harvard, Gent, Toronto e Cambridge.

31 Agosto 2022

 

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni